L’Italia tra lirica e digitale

la cultura italiana e le manifestazioni

Nota per la concentrazione piú alta di siti considerati patrimonio dell’Umanitá da parte dell’UNESCO, l’Italia è uno dei piú grandi centri culturali europei. Da ricordare sono le sue grandi facoltá universitarie, l’arte romana, gotica, rinascimentale e futurista, senza assolutamente tralasciare la letteratura con i suoi grandi poeti, quali Dante, Boccaccio, Petrarca.


L’Arena di Verona diventa lirica

Organizzato a Verona, nella celebre arena è il Festival del Centenario, ovvero il festival per festeggiare un secolo del teatro lirico italiano, ed in particolar modo delle opere di Giuseppe Verdi. Giunto alla novantesima stagione il festival ha ospitato personalitá liriche, ballerini, scenografi e registi come Maria Callas, Tito Schipa, Renata Tebaldi; ma anche di direttori d’orchestra e scenografi tra i qiali ricordiamo Riccardo Zandonai e Pietro Mascagni. In questa edizione il Festival propone 58 appuntamenti, a partire dal 14 giugno fino all’8 settembre, all’inerno dei quali sei appuntamenti sono rappresentati da opere liriche, e quattro saranno serate di Gala. Tra le rappresentazioni che verranno messe in scena vi sarà “l’Aida” (appuntamento per il 10 agosto), dal 6 luglio verrá rappresentato “Il Trovatore”, per non parlare del “Rigoletto”, il quale verra messo in scena il 9 agosto. Nota come cittá della musica, Verona ospiterá anche il bicentenario dalla nascita del celebre compositore Richard Wagner.

Sosteniamo Europeana

Cos’è Europeana? Inaugurata nel 2008, Europeana è la biblioteca europea digitale creata in 23 lingue e grazie ai fondi dell’Unione Europea. Essa è dotata non solamente di libri, ma anche di film, giornali, dipinti, manoscritti, mappe e qualsiasi archivio di tipo sonoro. Ma perché dobbiamo sostenere Europeana? Purtroppo a causa di questo periodo di crisi l’Unione Europea si è vista costretta a tagliare i fondi per la biblioteca, passando da 9 miliardi ad uno. Ecco perché si è deciso di lanciare la campagna “ Allez Culture”, ovvero la petizione telematica per cercare di sostenere Europeana e per far si che venga garantito lo sviluppo di questo progetto. Esso, infatti, non solo é a favore dell’UE, ma, in primis, di tutti i cittadini europei, i quali possono in qualsiasi momento consultare i 27 milioni di libri disponibili, foto, film, dipinti, ecc…; ed infine anche per strutture pubbliche e private, quali musei, gallerie, biblioteche o archivi di ogni paese europeo.

Immagine: Jenifoto – FotoliaSimilar Posts:

Non possono più essere aggiunti.